x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Cupra: si comincia con Ateca e nel 2019 arriva Ibiza. Ecco il perché di un nuovo marchio

22 February 2018
di Davide Saporiti
  • Salva
  • Condividi
  • 1/9
    Cupra Ibiza e Cupra Ateca i primi modelli del nuovo marchio sportivo SEAT

    Come abbiamo visto nei precedenti articoli, Cupra è ora un brand sportivo a sé stante, separato (si fa per dire) da SEAT. Le prime saranno Cupra Ateca da 300 Cv, ma soprattutto la Cupra Ibiza, ecco spiegato il motivo per cui SEAT aveva dichiarato di non avere piani per una versione sportiva della Ibiza.

    Molti dettagli devono ancora essere svelati, ma voci fondate avrebbero parlato di debutto il prossimo anno, con un quattro cilindri da 200/220 Cv. Di fatto parliamo di una Volkswagen Polo GTI, dato che la piattaforma MQB-A è la stessa e pertanto non ci dovrebbero essere grandi differenze per il 2.0 litri EA888. La Cupra Ibiza disporrà anche di un impianto frenante maggiorato, cerchi da 18" di serie dotati di Michelin Pilot Sport 4 e cambio DSG. Il manuale non sarebbe confermato, ma nemmeno escluso.

    L'immagine di cui sopra fa riferimento alla show car che dovremmo vedere al Salone di Ginevra, per cui alcuni dettagli potrebbero variare nella versione definitiva. Ma riteniamo che il 99% di ciò che vediamo ora sarà confermato. Per tutti i modelli SEAT che "si trasformeranno in Cupra", arriveranno versioni benzina e ibride plug-in e, probabilmente, anche elettriche. Non è escluso, addirittura, un modello Cupra vero e proprio. In totale, dovremmo vedere nei prossimi tre anni il debutto di almeno sette modelli Cupra, compresi Arona e Mii.

    La Cupra Ateca, la prima del nuovo corso sportivo, debutta con il 2.0 litri turbo benzina dell'attuale SEAT Leon Cupra, con cambio DSG e trazione integrale; ci sono anche sospensioni adattive e varie modalità di guida, modalità Cupra compresa. Cerchi da 19" di serie, carbonio quanto basta e badge SEAT rimpiazzati dai Cupra completano la ricetta per 5.4" nello 0-100 km/h e velocità massima di 245 km/h, a un prezzo ancora da comunicarsi, ma che potrebbe aggirarsi sui 40.000 Euro.

    Ma perché un nuovo marchio?

    "L'immagine del brand SEAT non funziona come dovrebbe" dice Luca de Meo, Presidente SEAT, che ritiene che la creazione di un nuovo brand dedicato sia l'unica soluzione. "Abbiamo dato prova della capacità di progettare e sviluppare automobili dalle performance equivalenti a quelle di altri brand, ma molti non digeriscono il brand SEAT. Cupra sarà quel mitico brand che ci permettera di attrarre nuovi clienti".

    L'obbiettivo? Raddoppiare le vendite del 2017 dei modelli SEAT Cupra, pari a 10.000 unità circa. E fare in modo che il 10% delle SEAT future siano Cupra. Per raggiungere tali cifre, più del 20% delle concessionarie SEAT nel mondo (265) diventeranno Cupra.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta